Hotel Nettuno a Marina di Pietrasanta

albergo 3 stelle vicino a Viareggio - hotel in Versilia fronte mare

Prenotazione On-Line

Adulti e Bambini
verranno richiesti nella schermata successiva

Territorio

Pietrasanta

Pietrasanta

Famosa per la lavorazione del marmo e del bronzo, ha ospitato ed ospita tutt'ora grandissimi scultori internazionali quali Botero e Mitoraj. Pietrasanta vanta di un centro storico tra i più belli della Versilia; l'alta concentrazione di monumenti e gallerie le hanno fatto guadagnare la meritata fama di città d'arte e per questo è conosciuta come "La piccola Atene della Versilia". Sicuramente imperdibili il Duomo di San Martino in stile romanico-gotico ed il meraviglioso chiostro di Sant'Agostino il quale durante la stagione estiva ospita mostre d'arte ed eventi culturali.

Forte dei Marmi

Forte dei Marmi

Forte Dei Marmi, nel cuore della Versilia, è una delle mete turistiche più gettonata d'Italia vantando prodotti di marca e discreta accoglienza sia dal punto di vista culturale che umano. Immersa nel verde e situata sulla costa Toscana offre diverse tipologie di paesaggistica che va dalla spiaggia alle Alpi Apuane situate a poco più di mezzora di macchina. Al centro del paese sorge tuttoggi il simbolo e uno degli edifici più antichi del paese ossia il "Fortino" edificato nel lontano 1788 dal Granduca di Toscana e sede odierna di mostre e eventi mondani. La spiaggia offre tutte le comodità con servizi ricercati e accurati intenti a far si che il Turista soggiorni con tutti i confort. La notte è allietata dai locali aperti fino a tarda notte e dai negozi di alta classe; tra i locali più in voga ricordiamo la "Capannina di Franceschi" meta di numerose celebrità internazionali. Proprio a due passi dal mare troviamo il quartiere di "Roma Imperiale" il complesso urbanistico Fortemarmino disegnato da alcuni dei migliori architetti Italiani. Mentre per gli appassionati di cultura e arte troviamo a cinque minuti dal centro del paese un altra delle ville storiche "Villa Bertelli" sede oggi di mostre ed eventi con scrittori e artisti Italiani e Esteri.

Viareggio

Viareggio

Viareggio è una delle località più visitate in svariati periodi dell'anno, d'estate per quanto riguarda la spiaggia e le svariate attività offerte,e durante i mesi più freddi per il famoso "Carnevale Viareggino". Oltre alla vasta spiaggia attrezzata per ogni tipologia di esigenza è possibile passeggiare lungo il viale "Margherita" comunemente detto "Passeggiata" per apprezzare locali, ristoranti e negozi anche di marche famose. Spostandoci verso il centro della città è possibile apprezzare una moltitudine di attrazzioni culturali, musei, monumenti e chiese in quanto anche città storica; vogliamo ricordare tra le costruzioni più antiche la "Torre Matilde" eretta dal comune di Lucca nel 1534.La sera è possibile poi intrattenersi in molti locali con specialità di mare e non,e spostandoci leggermente dal centrocittà è possibile visitare la "Darsena" località Viareggina rinnomata per la quantità di locali aperti fino a tarda notte con musica e ristorazione per tutte le età e gusti. Allontandandoci dal centro e andando verso Camaiore ci imbattiamo in una delle zone chiave della città, la "Cittadella del Carnevale" dove vengono allestiti i carri che si esibiscono durante le sfilate carnevalesche e dove in alcune serate si esibiscono artisti internazionali.Andando poi a Torre del Lago una delle frazioni di Viareggio è possibile assistere al "Festival Pucciniano" che si tiene in onore di Giacomo Puccini esclusivamente nei mesi di Luglio e Agosto.

Stazzema e Sant'Anna

Stazzema e Sant'Anna

Stazzema è uno dei paesi della Versilia storica ed è situato a circa 450m dal livello del mare armonicamente tra le Alpi Apuane e la vegetazione montuosa ricca di castagni.Fondata dai Romani nell'anichità e poi passata sotto il dominio Lucchese intorno al 1200 è sempre stato punto di riferimento per i lavoratori del marmo che proprio da li passavano per portarli a valle e solamente recentemente è divenuta una delle mete turistiche ambite per il panorama e la gastronomia.Spostandoci poco più giù ma rimanendo sempre sotto il comune di Stazzema troviamo Sant'Anna luogo storico,ricordato perlopiù dopo la strage avvenuta durante la seconda guerra mondiale da parte delle SS Tedesche.Situata sulle pendici delle Alpi Apuane è possibile raggiungerla percorrendo una strada panoramica per una decina di kilometri oppure per gli appassionati seguendo i sentieri che partono da Stazzema.Ancora oggi è possibile apprezzarvi gli usi e la struttura del passato,rimasto il piccolo borgo di un tempo ha conservato molte strutture dei tipici paesini di montagna e la produzione della farina di castagno grazie alle vaste distese intono al paese che nei periodi autunnali è meta per i golosi del locale "castagnaccio" (un dolce tipico).

Lucca

Lucca

Entrando nell'entroterra Toscano a meno di un ora dalla Versilia è possibile raggiungere Lucca uno dei comuni Toscani che ha mantenuto la sua originaria struttura e indipendenza dal punto di vista socio-culturale.Caratteristica per le sue mura risalenti al medioevo e tuttoggi in ottimo stato con vialoni alberati che donano armonia tra il paesaggio circostante,tendenzialmente verde,e l'interno cittadino,ancora in stile medioevale.Camminando per le vie del centro non trafficate dai mezzi troviamo una surreale armonia tra l'antico e il moderno dal momento che le strade medioevali sono percorse da una moltitudine di locali e negozi aperti a tutte le ore.Per chi è interessato al punto di vista culturale,Lucca offre una moltitudine di sbocchi artistici e architettonici partendo dalle 99 chiese in stile Gotico-Rinascimentale ai palazzi ducali e signorili come ad esempio la "Torre Guinigi" che al suo interno racchiude un suggestivo giardino pensile.Oltretutto Lucca può vantarsi di essere una delle città più culturalemte attiva dal punto di vista eventi e mostre,famosa per la fumettistica ospitando una delle manifestazioni Europe più importanti il "Lucca Comics" durante il ponte dei Santi,oltre a molti altri eventi sparsi per tutto il resto dell'anno come il "Summer Festival".Uscendo dalle mura e andando nelle campagne si riscopre un mondo ricco di tradizioni e costumi come i vasti vigneti e le produzioni agricole per gli amanti del gusto invece è consigliato assaggiare il dolce tipico Lucchese il "Buccellato".

Massarosa

Massarosa

Ai confini tra la costa Versiliese e le pendici delle Alpi Apuane si trova il comune di Massarosa. Situato in un paesaggio che va dalla collina alla pianura,dalle zone lacustri al mare,ospita la maggior parte degli insediamenti agricoli della zona.Fa da passaggio per tutti coloro che scendono da Lucca verso il mare passando dalle pendici del "Quiesa",una delle frazioni del comune,e dando così la possibilità di vedere,nei giorni serenei,l'arcipelago Toscano a cui capo troviamo l'isola d'Elba.Dal centro di Massarosa in breve tempo è possibile raggiungere il "lago di Massaciuccoli",citato più volte da Puccini,oasi naturale che va da Viareggio a "San Rossore" offre per gli interessati la possibilità di fare "bird-watching" in quanto Consorsio L.I.P.U,mentre per gli appassionati all'interno del lago vengono organizzate attività di canottaggio e kayak.

Cinque Terre

Cinque Terre

Spostandosi di pochissimi Km potete raggiungere sia via mare con il battello, sia via terra tramite auto o treno, il Parco Nazionale delle Cinque Terre. Il parco si estende sulla costa ligure in provincia di La Spezia, ed è composto dalle Località di Riomaggiore, Vernazza, Manarola, Corniglia e Monterosso. Famosissima e degna di una visita è la "Via dell\'amore" che collega Riomaggiore e Manarola, si tratta di un percorso a strapiombo sul mare che permette di ammirare un panorama meraviglioso ed incredibilmente romantico. Tutta la zona del Parco delle Cinque Terre è stata dichiarata patrimonio mondiale dell\'umanità dall\'UNESCO.

Tenuta di San Rossore

Tenuta di San Rossore

Accessibile da Pisa,Lucca e Viareggio troviamo il parco naturale di San.Rossore una delle pinete più grandi d'europa dove è possibile trascorrere una piacevole escursione immersa nel verde Mediterraneo a piedi,in bicicletta,a bordo di un trenino ecologio o in calesse.La durata dell'escursione è di circa un ora e mezza,massimo due ore.Utilizzata durante l'epoca del Granducato dei Medici come riserva di legname,i quali avviarono un’azione di riforestazione con l’impianto di querce, frassini ed olmi nelle zone più basse e umide e di lecci e pini domestici sulle dune e su alcune aree a pascolo ha fatto si che oggi costituisca il più significativo residuo delle foresta planiziaria detta “Selva Palatina” dal Medioevo ai giorni nostri.Per gli appassionati della fauna è facile osservare daini e piccoli branchi di cinghiali nella parte boschiva mentre andando verso la "Bocca dell\'Arno" e soprattutto nei periodi di migrazione una ricca diversità di specie volatili

Hotel Nettuno 3 stelle a Marina di Pietrasanta
Giardino Giardino Spiaggia